Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Mandami una mail Skype Linkedin

Home

Com'é andato il colloquio?

Ai miei allievi raccomando sempre di arrivare preparati ad un colloquio di lavoro.
Cercare di conoscere chi incontrerai, di capire che tipo di azienda, di cultura, di persone predilige.



E' semplice oggi, quasi tutti hanno un sito aziendale, con google si digita il nome dei selezionatori fino a poterne anche scoprire gusti personali ed hobbies.

Questo fa si che potremo costruire un discorso sulle basi comuni e proporre la nostra candidatura come un tassello utile al completamento di quella struttura per qualcosa che c'è e qualcosa di diverso che si offre.

Prepararsi vuol dire anche sapersi presentare al meglio, aver provato un discorso base da adattare nella realtà, ma che per il solo fatto di aver provato sarà più efficace.

E dopo, invece di flagellarsi con i "avrei dovuto", scrivere le domande, specie quelle che ci hanno messo in difficoltà e come rispondere la prossima volta che ne avremo l'opportunità.

Solo così facciamo tesoro dell'esperienza.
Anche se i mannaggia ce li diciamo sempre, perché le scale non potevamo prevederle e siamo (sono) arrivata sopra col fiatone, perché nella piacevolezza dell'incontro forse ho raccontato più come lavoro, di una parte sola degli strumenti che uso piuttosto di cosa so e potrei fare.

Ho fiducia della comunicazione tra gli inconsci, che si saranno raccontati quello che ho dimenticato di dire.

11 commenti:

Sono solo io ha detto...

Sai che credo di aver fatto pochissimi colloqui del genre nella mia vita?E non è un bene.Precisa la tua osservaizone finale: gli inconsci che dialogano sono sepsos tentuti non in conto in modo adeguato. ed è un peccato.

EnergiaCreativa ha detto...

per me è stato bello anche far parte delle selezioni: cercavano più psicologi cmq. 

Sono solo io ha detto...

Ah gli psicologi... che croce e delizia per me questa professione da te citata...

EnergiaCreativa ha detto...

ihihlo so . questi erano veramente persone piacevoli

claudiarb ha detto...

sugli inconsci che dialogano ad un corso (rivolto anche a resp del personale) ho sentito dare attenzione anche al cosiddetto non verbale (come cammini, che riviste leggi in sala d'attesa, come ti siedi, come occupi lo spazio etc)secondo me (che, però, come libera professionista in materia sono un'emerita ignorante) è importante impegnarsi ad esprimere il meglio di sè, senza cercare di apparire diversi da quello che si è (tanto i selezionatori tosti ti sgamano in un secondo e ci fai pure la figuraccia)sarà che io sono sostenitrice del "sii te stesso/a"ciao paolè

EnergiaCreativa ha detto...

sul non verbale e paraverbale ci arrivo...io ci sto molto attenta con i clienti, ovvero non c'è bisogno di starci attenti, ci si abitua.qua è proprio inteso come "gut feeling" o se vuoi come si dice? chi si somiglia si piglia?ecco.io voglio guardare al positivo di aver preso parte comunque ad una selezione per psicologi, al fatto che la prossima volta starò attenta non soplo alla relazione ma anche al compitoe tu da piennellista dovresti sapere di cosa parlo...insomma...che mi incavolo a fare dicendo quello che avrei dovuto dire e non ho detto? 

claudiarb ha detto...

di questi tempi sono un po' svampitella...mica avevo capito che si parlava del TUO colloquio...selezione per psicologi...buon segno che non ti abbiano presaa me gli psic non piacciono (sarà che una ex di Pig lo era?.....non farmi il mazzo ora...

claudiarb ha detto...

ps durante le mie "esercitazioni" ai corsi mi veniva spesso fatto notare di essere troppo concentrata sulla "performance" (emisfero destro) da perdere quasi totalmente l'emisfero sinistro...con ogni ovvia conseguenza in termini di efficacia...e pensa che uno dei miei problemi è proprio..l'emotività

EnergiaCreativa ha detto...

aoh!intanto mica si sa ancora se mi prendono. nel nostro lavoro vuol dire partecipare a volte a progetti: 1,2 o più volte l'anno.vuol dire restare liberi professionisti.ti faccio il mazzo?non lo so, dipende dalla forma;-)________________io tutta la vita concentrata sul compito.ora sempre di più volo a prendere le farfalle...della relazione!!

Marco Scarmagnani ha detto...

Brava Paola, bel pezzo!Mi piace soprattutto l'idea che passi del PREPARARSI, di non laciare nulla al caso, di essere attivi nella propria vita. Brava!Mi hai fatto buona impressione, se fossi un datore di lavoro ti prenderei subito :-)CiaoMarco

EnergiaCreativa ha detto...

Grazie Marco.ho avuto allievi che mi hanno ringraziato dopo anni, dicendomi che l'essere andati preparati era stato IL motivo di preferenza nei loro confronti.una gran soddisfazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...