Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Attese e risultati


𝗗𝗶 𝗿𝗮𝗱𝗼 𝘃𝗮 𝗰𝗼𝗺𝗲 𝗰𝗶 𝗮𝘀𝗽𝗲𝘁𝘁𝗶𝗮𝗺𝗼 𝗰𝗵𝗲 𝘃𝗮𝗱𝗮. 𝗣𝗲𝗿 𝗹𝗮 𝗽𝗿𝗲𝗰𝗶𝘀𝗶𝗼𝗻𝗲, 𝗺𝗮𝗶.

Quando ho letto questa frase di  Bukowski ho pensato:

quanta negatività! 

>>>

Ti sai vendere?

Se anche tu pensi di non saperti vendere, sappi che stai sbagliando parola da utilizzare anche dentro di te.
>>>

La consapevolezza del tuo VALORE

Ti è mai capitato di vedere una tua foto di (tanto) tempo fa e pensare:

Quanto ero carina!

(O bella) e neanche lo vedevo.
>>>

Stai pensando di rinunciare? Leggi qui


Mi imbatto nel tema della rinuncia leggendo questa frase da un catalogo di Monet.
Rinuncio completamente alla lotta e ad ogni speranza di avere successo.
Lettera di Monet a De Bellis, 1879

Com'è per te questa parola?
A cosa sai rinunciare, cosa non saresti disposto a rinunciare, quale desiderio stai lasciando andare?

>>>

Quanto sei determinat* ?

Autodeterminarsi è una competenza.


Ad es. fare o non fare qualcosa.

Non fumo più.
>>>

Personal branding nei social

Le persone mi chiedono, anzi il più delle volte mi contestano il fatto che si possa fare marketing di se stessi, che si finge, non è una cosa etica.


>>>

Non puoi essere visto finché non impari a vedere


Oggi voglio condividere con te questa frase di Seth Godin, magari ne hai sentito parlare come autore della Mucca viola.- sottotitolo: Farsi notare (e fare fortuna) in un mondo tutto marrone. 
>>>

L'arte come ultima cura

Oggi, giornata della memoria, voglio raccontarti una storia tra le storie dell'olocausto, della deportazione, dei campi di concentramento.

Una storia che riguarda soprattutto bambini e una donna, Friedl Dicker-Brandeis.

>>>

Buttati! Tra desiderio e paura

Oggi la parola che ho ascoltato di più, come desiderio respinto è stata: BUTTATI.

>>>

Trovare il modo attraverso la creatività

La creatività è una strada, una strada che ci aiuta a comprendere, a trovare soluzioni e nuove strade.

In questo momento di difficoltà, ormai lungo, ma continuo a dirmi "momento ", coltivando la speranza che finisca in fretta.
>>>

L'importanza del contesto.

Credo fortemente nella possibilità di riprendersi senso e significato attraverso il creare


E' una delle funzioni più "utili" della creazione artistica, il prodotto si presta ad essere visto, modificato,  analizzato, cambiato, condiviso. 


 I pensieri si fanno concreti, diventano messaggi pronti ad essere compresi direttamente da te, senza aver bisogno del tramite altrui.

>>>

Esercitarsi al qui ed ora

"Non indugiare sul passato,
non sognare il futuro,
concentra la mente sul momento presente."
Buddha

>>>

Migliorare le tue relazioni - l'ape e la mosca

Come vedi il mondo intorno a te?
Come prendi i complimenti?
Li fai entrare dentro di te o immagini siano finti?
Come dai tu un feedback?


Su quali aspetti ti concentri e come lo fai?

>>>

Il colloquio di lavoro on line

Un intervista interessante, ricca di spunti e di informazioni per sostenere - in particolare- un colloquio on line, ma valida comunque per ogni tipo di colloqui.


Cosa cerchi tu e cosa l'azienda cerca da te?

Ovvero qual è il valore che tu offri e come lo comunichi?
>>>

Cambiamo Creiamo Viviamo

"Se non cambiamo, non cresciamo.

Se non cresciamo, non stiamo davvero vivendo."

>>>

La sindrome della capanna ovvero non voglio uscire

Puoi uscire ma non vuoi.

La sensazione che c’è tutto quello che ti serve “dentro” casa, e che lì fuori sia invece molto pericoloso, d'altronde cosa è cambiato per il virus dalla fase di lockdown?
>>>

Il tempo della corona

Ho un rapporto intenso con il tempo, ho ascoltato persone perse in questo tempo vuoto, persone che hanno cercato di riempirlo in maniera compulsiva, persone che si sono annoiate persino.

>>>

Non sottovalutare mai il valore del tuo feedback

Un tempo ero timida.
Lo sono tuttora, soprattutto con i miei autori preferiti, quando li incontro la mia lingua diventa colla a presa rapida con la bocca e non riesco a dire nulla.
>>>

Reinventarsi

In questi giorni raccolgo parole.

Parole di resilienza condivisa, che traspongo sulle mie tele.

E' stata un idea che sta continuando ad arricchirsi di voci e contributi, un modo per sentirsi vicini, di sostituire la pandemia con la pan patia, per utilizzare un espressione del filosofo prof. Aldo Masullo, appena scomparso.

"C’è uno stato di sofferenza non individuale ma di tutti, quindi l’unica arma che rimane è quella del coraggio di resistere."


>>>

Io penso positivo? Non è un obbligo

L'ottimismo da tanto all'etto, quello che "se vuoi, puoi" ha fatto il suo tempo, anzi ha fatto anche i suoi danni.


Ci è stato detto che se vediamo violenza, è perché siamo noi per primi a metterla nel mondo, se non ce la facciamo è perché non ci proviamo abbastanza (quando invece magari dovremmo cambiare metodo e scoprire cosa c'è che non stiamo facendo; immergerci cioè in un piano di realtà, da cui poi, poter essere ottimisti di aver fatto del nostro meglio).

>>>

Andrà tutto bene un gatto!

Cosa hai detto cento volte, cosa ripeti nella tua mente?
In questi giorni leggo post arrabbiatissimi, avvelenati con l’andrà tutto bene.
Puerile, vuoto, inconsistente. Posso concordare.

>>>

Diventa ARTE - la proposta in rete di interpretare un quadro famoso


Nei giorni scorsi, il Getty museum, ispirato da un account Instagram di Amsterdam Tussen Kunst en Quarantaine (aka Between Art and Quarantine) ha lanciato una sfida ad arte.
>>>

Chi voglio essere durante il Covid 19

Ognuno di noi ha sperimentato una complessa varietà di reazioni, emozioni, annullamento od eccesso di azioni a seguito di questo evento che ci coinvolge a livello globale.

>>>

Troppa informazione fa male

#celapossiamofare.
Si, però datti una mano.
Della serie #consiglinonrichiesti di qq (ovvero quotidiana quarantena) EVITA di sovraesporti alle informazioni televisive/social etc.
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
>>>