Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Mandami una mail Skype Linkedin

Home

La vergogna del proprio corpo

Sono profondamente commossa da questo video.

Il cartello dice:

Sono qui, in piedi, per chiunque abbia lottato per un disordine alimentare o un problema di disistima come me.
Per sostenere l'autoaccettazione, disegna un cuore sul mio corpo.





Tutta la storia di Jae West puoi leggerla qui, i suoi pensieri e le paure, mentre aspettava, bendata, che le disegnassero cuori sul corpo.

Stesso esperimento qui sotto, in 4.



Un pennarello e tanti cuori per ognuna di noi.


Continua...

L'inglese ai tempi di internet

Parliamo italiano, spesso malissimo, dimentichiamo congiuntivi, abbondiamo di punti esclamativi, sospensivi, molto oltre i tre.

Virgolettiamo dove non c'è bisogno e ci appropriamo di citazioni come fossimo nostre

Come scriviamo ci descrive.
Come parliamo pure.

Continua...

Chi ti credi di essere in un colloquio di lavoro

Chi ti credi di essere è la chiave del successo (o il fallimento).

Per il Carnegie Institute of Technology, l'85% della decisione di assumere è basata sulle caratteristiche personali.
Solo il 15% è basato sull'abilità, esperienza o la prova che quello che fai è meglio di altri candidati per la posizione.

Continua...

La visione d'insieme- La tua immagine vista da fuori

Capita che non non ci rendiamo conto di un quadro che stiamo dipingendo finché non non ne prendiamo distanza e ci appare nella sua interezza.

Ogni giorno vediamo i singoli pezzi, e perdiamo di vista l'insieme, che, a volte, da il significato.



Gli altri possono restituirci l'insieme, e noi non comprendiamo, non possiamo, perché stiamo guardando al particolare.

Così potrei spiegare un percorso di counseling: prendere una giusta distanza e guardare il quadro nell'insieme.



Capita anche per me stessa, ovvio.
Continua...