Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Riconoscere le proprie qualità

 Sono un entusiasta. Nel bene e nel male.

Spesso mi è stata rimandata come una caratteristica "negativa", un troppo da dover tenere a bada.

Poi questa stessa caratteristica è stata fondamentale nell' essere scelta per lavorare a New York.

Da allora la mia vita è cambiata altre volte, e quella mia caratteristica l'ho quasi dimenticata.

Come tutte le cose che sono lì da tanto tempo tanto da sembrare normali.

Poi ultimamente l'ho vista di nuovo ed apprezzata.



E' successo di lavorare in un ambiente nuovo, con persone nuove ed allora questa caratteristica mi è diventata talmente evidente ed essenziale, che ho ringraziato di averla e mi sono sentita  fortunata.

Perché se per alcuni può essere un difetto, un "troppo", per me non averla lo è.

Persone che non accennano un sorriso, non si meravigliano di nulla, non si accorgono del bello che c'è intorno.
Non ringraziano, non sanno proprio farlo.

Allora, ti chiedo:
cosa stai trascurando perché altri reputano "troppo", che ti invitano a ridimensionare, a rendere più "discreta"?

Ed anche:

potresti riconoscerti qualità che non vedi perché sono connaturate in te da sempre, ed allora chiediti: ci sono persone che considerano interessante e/o utile una tua caratteristica che per te è negativa?


leggi anche

 Branding: trasformare un errore in una forza

Allenamento di felicità

I tuoi punti di forza (e la creatività) fanno la tua felicità