Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Napoletano...emigrante?

Cà sembra che nu napulitano non pò viaggià, pò sulamente emigrà…


Massimo Troisi
...........................................................................................................
19 Febbraio 1953-4 giugno 1994

6 commenti :

  1. Buona domenica, Paola.
    Il tuo post suscita in me ricordi dolci e amari.
    Io sono stata emigrante ma oggi posso dire di non esserlo più.
    Sono campana e dopo il diploma mi resi conto che la piccola cittadina di provincia dove ero nata e cresciuta non poteva dare molto a chi come me non riusciva a stare ferma ad aspettare.
    Sono partita per continuare a studiare e poi la vita si è svolta altrove.
    Fiera di quanto sono riuscita a costruirmi da sola, viaggio e tanto.

    Mi diverto e non mi sento mai fuori posto o fuori luogo.
    Ho imparato a respirare aria di tutto il mondo forse per quell'iniziale coraggio che ebbi.

    La malinconia però c'è.
    Perchè ad esempio mi è bastato guardare la foto di Massimo Troisi per pensare che una parte del mio cuore sarà sempre lì, dove è partito tutto.

    RispondiElimina
  2. ciao Mariella
    anche io.
    quando ho iniziato a viaggiare per lavoro, tra Milano e Firenze, e poi mi sono trasferita a Torino, dove essere del sud è spesso un clichè, ricordavo le parole di Troisi, e mi veniva da ridere. e i commenti cattivi neanche li sentivo più.
    però si, è triste aver abbandonato Napoli, il mare.
    ma non ci saprei vivere, purtroppo.

    RispondiElimina
  3. Beh ragazze, c'è chi è riuscito ad andare via e gli manca la propria città, e chi, come me , deve restare nella propria città e gli manca ciò che sarebbe potuta essere la propria città!
    Cmq Troisi è sempre una certezza, una bellezza, una bravura, un poeta tale da illuminare qualsiasi scena.
    Ho rivisto i suoi film miliardi di volte e mio marito di tanto in tanto se ne esce con qualche frase del grande Troisi.
    Ho conosciuto la sorella qualche anno fa, non ha la sua stessa "forza e grandezza" ma a bontà d'animo non gli è seconda.
    La napoletana

    RispondiElimina
  4. Dimenticavo BUON COMPLEANNO MASSIMO

    RispondiElimina
  5. ciao Ai
    molto poetico Massimo.
    commovente e divertente allo stesso tempo
    geniale
    e, si, anche a me Napoli manca ma solo a volte. mi bastano pochi istanti per strada per voler andare via. però se sono a mare e mi guardo intorno, che spettacolo.
    peccato, davvero

    RispondiElimina