Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Ne uccide più la lingua

Mondo competitivo, rapido ed in rapido cambiamento.
Cosa possiamo fare noi?

Migliorarci sempre, apprezzare quello che c'è ed essere comunque aperti a vedere ciò che potrebbe impedire, rallentare o vanificare le qualità e l'impegno.

Se ci confrontiamo in un ambito internazionale, cominciamo dal parlare con dignità, padronanza, eleganza, scioltezza l'inglese.


Non possiamo lamentarci di non essere compresi, siamo noi che dobbiamo sforzarci a farci comprendere.


Se vogliamo competere, far passare la nostra competenza, preparazione ed anche le capacità personali, è nostro compito saperle veicolare.
Saperci esprimere con proprietà di linguaggio, saper scegliere i termini giusti, saper pronunciare correttamente.



Ci sono competenze che si possono fingere, o nascondere, altre che sono lì esposte al pubblico ludibrio.
Se il nostro inglese fa ridere, facciamo ridere noi.





Esercitarci ogni giorno si può, abbiamo tutti la possibilità di migliorare semplicemente usando le risorse disponibili e gratuite.
Basta superare la pigrizia.

Se la sera non vedi l'ora di stravaccarti sul divano e vedere un film, fallo aggiungendo i sottotitoli in inglese,
poi dopo un mese, o quanto sei pronto, passa ai sottotitoli in italiano e l'audio in inglese, così ti eserciti comodamente, ma con persistenza e continuità.

Semplice ed efficace.
Do it.
(because italian not always knows it better)





(La colpa è sempre delle mamme)