Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Mandami una mail Skype Linkedin

Home

Le 4 C del marketing on line

Quando le barriere tecniche all'entrata si riducono, in ogni mercato aumenta il numero di persone che vi entrano.
Anche il web è così.
Se volete essere visibili, farvi conoscere, apprezzare, il web ve ne offre la possibilità a costi pressoché zero.



Anche qui bisogna aver chiari gli obiettivi.
C'è chi si mette in vetrina, e crea dei siti anche bellissimi ma privi di contenuti, tolti quelli destinati alla vendita.
Il focus è: mi vuoi, io offro questo.

Un ammiccamento anche al fatto di saperlo fare prima o meglio degli altri, la prova viene lasciata proprio alla bellezza del sito, alla professionalità con cui è stato creato.

Ma basta pagare per farsi fare un sito professionale, o anche si può essere bravi a smanettare o copiare altri siti, senza per questo essere professionisti validi nel servizio che si offre.
O il contrario.
La vostra immagine passa dal sito, perciò se non sapete farlo da soli, fatevi aiutare.
Ancora una volta, dipende dall'obiettivo che avete- cosa e dal come volete raggiungerlo.

Ammetto che dopo anni in cui ho cercato di offrire contenuti sempre nuovi, spunti, nutrimento sia di immagini che di testi attraverso il mio primo blog (qui) mi sono resa chiesta se il solo condividere sia stata la scelta giusta.
Mi è piaciuto moltissimo, vero, volevo far conoscere il counseling, quando fa bene, quando serve.
Ma ho "trascurato" l'aspetto più commerciale, tanto visibile in altri blog che sono arrivati dopo, e non hanno dovuto "perdere tempo" a spiegare il servizio.

Dal blog personalbrandingblog condivido 3 punti (per la versione integrale cliccate il link- solo in inglese)

1. creare contenuto- che mostri professionalità, che dia consigli pratici e intrattenimento.

2. aggiungere varietà: come video, articoli e blog che puoi includere nel tuo (ancora molti blog italiani sono totalmente sprovvisti di link amici, dando un impressione di essere montagne, o collinette, solitarie senza volontà o capacità di costruire rete). Se trovate qualcosa di interessante, condividetelo con i vostri lettori. Invitate altri blogger a scrivere articoli per voi e viceversa. I link attivipossono dirottare il traffico verso altri siti ma aggiungono valore per i vostri lettori.

3. Be Social – oltre al tuo blog, crea account twitter, Facebook ed altri per il tuo business.


Ricapitolando, con 4 ci che ho inventato io:

CONTENUTO, 
CONDIVISIONE, 
CREATIVITÀ, 
CORRETTEZZA

Anche su un semplice account CREATE CONTENUTO, che è quanto dicevo qui
Siate originali, generosi e professionali.
Il che include indicare il copyright di libri, autori etc da cui copiate.
Anche questa è professionalità.
Se non sapete essere creativi, siate almeno corretti.

La correttezza che usate con le vostre fonti, inclusi i vostri maestri, insegnanti, formatori, indica a chi vi legge che siete affidabili anche in ciò che offrite voi.

Non vi appropriate di roba d'altri.
Lo diceva anche il 7 comandamento: non rubate.

Se parlate di creatività, siate creativi.
Inventatevi contenuto, non competenze. Quello sarebbe il non mentire.

Ritornando al blog che ho citato prima, rispondetevi a queste domande:

Cosa vuoi offrire al mondo di veramente tuo?

In quali modi fornisci valore?

Come ti differenzi?

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...