Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

Il bilancio di fine anno - farlo ti fa bene

Se hai lavorato in azienda, sai bene che le previsioni (o budget) del nuovo anno si preparano sulla base dello storico, dei risultati raggiunti, degli obiettivi e risorse che possiamo/vogliamo impegnare nel futuro.



La chiusura dell'anno passato, e di quelli ancora precedenti è assolutamente importante.

Per ravvedere schemi, punti di forza, rallentamenti, cause di successi e di insuccessi,
poter totalmente appropriarsi della conoscenza di cosa è andato, cosa ripetere, cosa no, cosa modificare, cosa ci è piaciuto, cosa hai abbandonato e perché, come riprovarci.

Qual'è il tuo obiettivo?
La tua azienda personale vuole sopravvivere, crescere, entrare in un nuovo mercato?


Il bilancio in quest'ottica è una tua risorsa per il futuro, per orientarti meglio, per essere consapevole delle tue passioni ed attitudini, per motivarti e supportarti, saper riconoscere il tuo valore e quello delle tue esperienze.


Ecco perciò il mio invito.

Rallenta la corsa per entrare nel nuovo anno e fermati a pensare cosa hai costruito, raggiunto, superato, appreso in questo che sta passando.

Se il tuo bilancio automatico è svalutante, finisci per svalutare te stesso/stessa.

Respira, ascolta il tuo respiro e lascia che arrivino immagini positive, ci sono state certamente e tu hai permesso che accadessero.

Se può esserti di aiuto, prendi carta e penna e scrivi una lettera a te, per ringraziarti dell'impegno che ci hai messo, delle cose che ti sono riuscite facilmente, di quelle che non ti aspettavi.

Di quelle che hai dovuto fare e poi ti hanno portato risultati inaspettati.

Tieni nota dei tuoi progressi e di tutte le volte che ti sei rialzato.

Qualche idea per il tuo bilancio di fine anno.
  1. Quale mia qualità ho utilizzato e quale sviluppato;
  2. Cosa ho appreso di nuovo;
  3. Cosa mi è riuscito bene;
  4. Cosa mi è piaciuto nel farlo;
  5. Come ho nutrito il mio spirito, come ho trattato il mio corpo, come mi sono lasciato trattare?;
  6. Quanto valore ho dato al mio tempo, quanto ho voluto incontrare e conoscere me, provare nuovi stimoli, quanto mi sono fidato nell'entrare in aree nuove per me?;
  7. Quali difficoltà ho superato;
  8. Cosa mi sono concesso e di cosa mi sono privato;
  9. Cosa ho fatto bene a lasciar andare;
  10. Di cosa sono grato/a.


Se ti va puoi condividere nei commenti cosa ti è piaciuto nel tuo bilancio.