Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Mandami una mail Skype Linkedin

Home

Guardiamoci allo specchio




Leggo libri di storie che non ho vissuto, testimonianze di mondi immaginati e raccontati.
La memoria di ciò che è stato, che si è compiuto, accaduto.

La lettura e la scrittura testimoniano, da una parte e dall'altra, di chi racconta e di chi legge, una storia e passato che sembra ignorato, nulla è stato appreso, neanche da dolore e guerre.

Una storia collettiva o una interiore, entrambe
Continua...

Il vantaggio dei secondi

In una cultura ed in un mercato dove la spinta è essere primi, farsi notare, conoscere, innovare, esserci,
riscopro la fatica di anni di lavoro.

Una definizione, ignorata ai tempi dell'università quando in testi grandi affacciati su un mondo ancora sconosciuto nella pratica, mi era sembrata una etichetta tra tante, da sapere, immagazzinare e dimenticare dopo l'esame.


Continua...

Cosa succede con e senza creatività


Il timore reverenziale di riprodurre le forme, la morbidezza, la sensualità e il bianco candore, l'incontro descritto da Bernini nel Ratto di Proserpina.
(il tentativo di disegno qui accanto è mio.)


Chiedere in fondo ad ogni linea cercata scusa Maestro se provo ad imparare sulle tue opere così quiete ed inquietanti, tanto magnifiche ed irraggiungibili.


La creatività è una scelta educativa ed evolutiva.
Apprendere la frustrazione, comprendere il tempo di una linea, accettare il limite, il fallimento, procedere per passi piccoli ed impercettibili, gettare tutto perché ai grandi non ci si riesce ad avvicinare.


Continua...

La fiducia creativa migliora la vita

La creatività aiuta il senso di autoefficacia, a costruire fiducia in sé, aiuta nella resilienza di fronte a fallimenti, la creatività  migliora la vita di chi si pensava "non creativo" e costruisce qualcosa di migliorativo per la vita di molti altri.
Continua...

Saper Vedere come capacità di problem solving

Distrazioni e convinzioni autolimitanti su noi stessi sono occhiali deformanti per il nostro modo di vedere il mondo.

Le informazioni sono lì disponibili per tutti ma solo alcuni sanno vederle e trasformarle per creare qualcosa di nuovo, una risposta, un miglioramento.
Una soluzione ad un problema.

Continua...

Ne uccide più la lingua

Mondo competitivo, rapido ed in rapido cambiamento.
Cosa possiamo fare noi?

Migliorarci sempre, apprezzare quello che c'è ed essere comunque aperti a vedere ciò che potrebbe impedire, rallentare o vanificare le qualità e l'impegno.

Se ci confrontiamo in un ambito internazionale, cominciamo dal parlare con dignità, padronanza, eleganza, scioltezza l'inglese.
Continua...