Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Mandami una mail Skype Linkedin

Home

I nostri confini

I Chakra sono ruote di energia presenti in ognuno di noi.

Moltissimi problemi della vita nascono da troppo o troppo poco di qualche cosa. Passiamo la nostra vita alla ricerca dell'equilibrio.[...]
La bellezza Chakra consiste nella sua multidimensionalità.
Questi squilibri possono essere affrontati verbalmente attraverso la discussione, fisicamente, attraverso il lavoro con il corpo e il movimento, spiritualmente attraverso la meditazione, emozionalmente esprimendo i sentimenti, visualmente attraverso le immagini, con l'udito attraverso i suoni e attualizzati attraverso compiti nel mondo esterno, che rafforzano certe aree della nostra vita. (Anodea Judith- Il libro dei Chakra).

E' un opportunità colorata, perché i Chakra si muovono tra i 7 colori dell'arcobaleno, di prendersi tempo per se, sentire di meritare, prendere il proprio spazio, saper mettere confini dentro e fuori, non lasciarsi invadere e non invadere alla ricerca dell'altro per paura del proprio vuoto, o di mettere confini troppo rigidi e lasciare tutto il mondo fuori.




E' difficile scegliere di cosa parlare, il viaggio offerto dai Chakra ha mille sfumature, opportunità di crescita e amore, salute fisica e fiducia.

L'11 Gennaio inizia il viaggio.
Il chakra della base verrà ripetuto il 18 Gennaio.

Le tappe, ovvero i Chakra saranno attraversati, vissuti, colorati ogni quindici giorni.
(25 Gennaio, 8 Febbraio, 22 Febbraio, 8 Marzo, 22 Marzo, 5 Aprile)

Puoi scegliere di venire solo per curiosità, o per amore di te, o perché vuoi un luogo sicuro dove lasciare lo stress e ricaricarti.
Puoi venire per rilassarti e esprimerti creativamente.
Puoi venire ad uno solo, ma l'arcobaleno ha 7 colori, e ogni cosa si costruisce dalla base.

Muladhara il chakra della base- quando equilibrato - conferisce un senso di fiducia nel mondo, e nelle proprie capacità, la capacità di rilassarsi ed essere sereni, a proprio agio nel corpo ed in buona salute.

Quando in eccesso: avidità, pigrizia, stanchezza, timore dei cambiamenti, trascuratezza, confini rigidi.
Quando in carenza: mancanza di adattamento, timore, ansia, poca capacità di fissare gli obiettivi e poca disciplina, difficoltà finanziarie, disorganizzazione cronica e mancanza di confini.

Quando i nostri confini non funzionano, ce li fornisce il mondo. 
Gli altri ci respingono, le malattie ci limitano.
Saremo a pari con quelli che hanno confini eccessivamente rigidi e ci rigettano continuamente verso noi stessi.
Tuttavia, se le necessità del chakra inferiore saranno state soddisfatte in modo adeguato, allora non avremo il timore di costruirci dei limiti appropriati.
[...] Possiamo ritirarci nella sicurezza che le nostre radici ci sosterranno. Non dipendiamo dagli altri. Se le necessità non sono state soddisfatte nel primo chakra, allora temiamo di porre dei limiti - cercando ancora ad ogni costo la fusione ed il contatto che ci sono stati negati, non  potendo mai sperimentare la soddisfazione dell'"é abbastanza". 

(Anodea Judith- Il libro dei Chakra)

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...