Iscriviti ai Feed C4U su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Scrivimi Skype Linkedin

Pagine

L'utilità nel creare soluzioni

Continua...

L'arte nella tua vita

Qual è la finalità dell'arte?
Non in generale, per i critici, ma per te, nella tua di vita.

Per me deve placare l'inquietudine, far volare la mente, accarezzare l'anima.
Essere armonia per gli occhi, portare fuori nel tempo, attraversare campi di girasoli e stare accanto la scrivania di Pirandello mentre scrive una novella, guardare Matisse mentre ritaglia un fiore proprio per te che gli stai facendo compagnia insieme al suo gatto.
Continua...

Sai staccare la spina?

Ci sono famiglie che hanno passato il messaggio "prima il dovere e poi il piacere".
Solo che il piacere non arrivava mai.
Padri che non hanno avuto tempo e/o capacità di voler giocare coi propri figli, madri troppo occupate a rincorrere organizzazioni che avevano sempre continui bisogni di essere riorganizzate, che non potevano concedere il tempo ad un figlio per qualcosa di così "futile" ed inutile come il gioco.
Continua...

L'arte non serve a niente

Estrema sensualità tra close up, trine e merletti, carne bianche e angioletti.
Amore e morte, Giuditta e Oloferne, boschi aperti e stanze oscure.
Pioggia, vento tempeste come nelle vite di noi tutti.

Continua...

Continuità e cambiamento

Cambiare continuamente.
Vivere in una società liquida.
Adattarsi a regole che nessuno segue più, neanche quelle delle strisce pedonali.

In un mondo dove anche le relazioni sono totalmente provvisorie, le promesse si fanno per sentirne il suono e assaporare l'emozione di volersi credere e farsi credere affidabili un istante.
Continua...

I nostri confini

I Chakra sono ruote di energia presenti in ognuno di noi.

Moltissimi problemi della vita nascono da troppo o troppo poco di qualche cosa. Passiamo la nostra vita alla ricerca dell'equilibrio.[...]
Continua...

Perde chi fugge e chi resta immobile

Il nostro cervello rettiliano, ovvero il più antico che abbiamo, fugge di fronte ad un pericolo che non può combattere.
E' il famoso "fight or flight".


In realtà c'è anche una terza opzione: quella di totale immobilità di fronte all'avversario.


Ecco, io oggi, leggendo questa frase di Gramellini:

Non so se in amore vince chi fugge, ma di sicuro chi perde rimane dov’è: immobile.

penso non tanto a chi si perde la vita e gli amori fuggendo, davanti a pericoli reali o inventati, e dunque non si misura neanche con la possibilità di farcela e di godere della relazione.

Continua...