Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Istagram Mandami una mail Skype Linkedin

Home

Poor marketing, poor strategy, poor everything

Per me le immagini sono fantastiche.
Potrei scriverci un articolo, anzi ne ho scritti almeno cinque per dire quante ridicole, perdenti, etc etc richieste ci arrivano da Linkedin.

Il fatto è che alcune persone pensano che se c'è un bottone possono semplicemente cliccarlo.

Come se vi suonassero alla porta solo perché c'è il campanello fuori.
Troppo fastidio pensare prima a cosa dire, come presentarsi, come farsi notare ed aprire la porta con un sorriso di contentezza oppure farsi mandare altrove con tante risate di ilarità.

Soprattutto prepararsi la risposta al: perché dovremmo aprire? perché a te? chi sei? perchè stai suonando a me?
Si usavano le stesse domande anche nel 1400 quasi 1500.
chi siete?  cosa portate ? dove andate? un fiorino (cit.)

Se nella vita reale siamo abituati a fare e a rispondere a queste semplici domande,
quando lo chiediamo sui social, ci sono persone che si indignano, si offendono.

Perchè se siamo su un social dobbiamo aprirgli no?
Mettergli a disposizione il nostro portafoglio prodotti, i clienti, aprirgli la porta con i nostri capi ed ex capi e partner.

Così Linkedin diventa una copia inutile di Facebook, dove tutti sono amici di un amico e ti aprono la porta perchè di fidano dell'amico, che  ha aperto la porta perchè pensava fosse amico dell'amico, ed alla fine siamo pieni di "amici" con cui non vorremmo prenderci neanche un caffè.

 Volevo risparmiarvi l'articolo. Troppo tardi.

 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...