Libertà di perdersi e di ritrovarsi

Un fumetto in bianco e nero più un solo colore.
Arte in movimento.
Un sorriso, una pausa, un ristoro per fronti aggrottate.

Un invito per quanti rincorrono il nulla e quanti non rincorrono nulla.






Se volete poi si può analizzare, scomporre, scoprire che sono belle le espressioni del viso, la città che fa da sfondo, il tempo sospeso.

L'arte va vissuta, attraversata e semplicemente possiamo farci trasportare, per un minuto o un pomeriggio, in un mondo che può non essere spiegato, spezzettato, può non avere obiettivi nascosti, può avere obiettivi dichiarati, può avere direzione, soggetto oggetto, può non averne.

 Libertà di vedere, di interpretare e sorridere.

 Libertà di perdersi, di ritrovarsi.




Paola Bonavolontà
Successivo
« Prev Post
Precedente
Precedente »